L’Italia e le tappe verso un patrimonio edilizio a “Energia Quasi Zero” // (Near Zero Energy Building -NZEB) | Equilibrium – Equilibrio Naturale Costruito

See on Scoop.itEco Connection

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il Dl. 63 del 4 giugno 2013 “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per il recepimento della direttiva 2010/31/UE in materia di prestazione energetica nell’edilizia” anche l’Italia è spinta verso una prospettiva prossima di “Edifici ad Energia Quasi Zero”. Accanto alla proroga degli ecobonus per le ristrutturazioni, confermati al 50%, e a quelli per l’efficientamento energetico con le nuove detrazioni 65%, il Dl.63/2013 riporta finalmente l’Italia in linea alle richieste europee sulle prestazioni dell’edilizia. L’obiettivo primario della Direttiva è latrasformazione dell’intero comparto edilizio in “Edificio ad Energia Quasi Zero” (Near Zero Energy Building -NZEB), imponendo a tutti gli stati membri di fissare i requisiti minimi di prestazione energetica per gli edifici esistenti e nuovi, garantire la certificazione energetica e disciplinare i controlli sugli impianti. Tra le novità introdotte dal Dl 63/2013 troviamo anche indicazioni più precise sull’evoluzione dell’Attestato di Certificazione Energetica in APE, Attestato di Prestazione Energetica, definendo le indicazioni necessarie al miglioramento delle performance energetiche. L’APE dovrà essere redatto da professionisti qualificati e sarà obbligatorio in caso di costruzione, vendita o locazione e per tutti gli immobili della Pubblica Amministrazione. Entro la metà di questo mese dovranno essere inviati alla Commissione Europea la metodologia di calcolo nazionale per la definizione univoca della prestazione energetica degli edifici, per la fine del 2014 dovrà essere redatto il Piano d’azione nazionale, indispensabile per chiare la definizione di NZEB, e fissate le politiche e le misure finanziarie necessarie alla  trasformazione del patrimonio edile in Edifici ad Energia quasi zero. Il 31 dicembre 2018 è la data ultima entro la quale tutte le strutture occupate o di proprietà di pubbliche amministrazioni, comprese le scuole, dovranno essere a “Energia Quasi Zero”, ovvero rispondenti a precisi canoni costruttivi all’avanguardia, criteri che saranno obbligatori anche al settore dopo il 1° gennaio 2021. Equilibrium – Equilibrio Naturale Costruito, grazie ai suoi materiali naturali in canapa e calce e alle loro moltepliciapplicazioni è la soluzione innovativa e conveniente in bioedilizia per per costruire e ristrutturare, prestando attenzione all’emissione di CO2 (riuscendo perfino ad assorbire CO2!) e aumentando il comfort abitativo.  Fonte: Rinnovabili.it (articolo completo)
See on www.equilibrium-bioedilizia.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...